Indice
Nocciolo (Corylus avellana)
Portamento
Corteccia
Foglie
Fiori
Frutti
Habitat e Distribuzione
I funghi del nocciolo
Tutte le pagine

Il nome deriva dal greco "koris" (=elmo), con allusione all'involucro foliaceo che ricopre il frutto.
E' un piccolo albero (alto al massimo 12-15 m), spesso cespuglio, caducifoglie, poco longevo (60-70 anni).
Vive in quasi tutta Europa, in Asia minore e in Algeria. In Italia è frequente in pianura e collina, nei boschetti e nelle siepi campestri.
La pianta viene coltivata per i frutti: le nocciole.
Il legno è forte ed elastico, ma non dura molto; è usato per pali e cerchi di botte; dai rami inoltre si ottengono anche le bacchette per rabdomanti. Il carbone che si ottiene dal legno, oltre che come combustibile, è impiegato nella preparazione della polvere pirica e dei carboncini da disegno.